L’azienda Messersì nasce nel 1957 come officina meccanica per opera dei due fratelli Italo e Fabio Messersì che con tre addetti iniziano a produrre attrezzature per l’edilizia in una piccola officina di Senigallia.

Spinta dalla forte capacità imprenditoriale dei fondatori e da un mercato dell’edilizia in espansione, l’azienda si sviluppa rapidamente.

Anni '60

L'azienda inizia la produzione di piccole attrezzature e macchine per le costruzioni. Iniziano le esportazioni verso il Nord Africa (Libia e Egitto). Presenza alle principali fiere del settore in Italia (Bari, Milano, Bologna). In questo periodo i dipendenti aumentano da 3 a 50 unità.

Anni '70

Espansione della gamma di prodotti e trasformazione da azienda famigliare a società per azioni. Costruzione del nuovo stabilimento e inizio della produzione nei nuovi impianti a Casine di Ostra. Registrazione del Marchio aziendale. Inizio della produzione di dumper su ruote, a 2  e 4 ruote motrici, con sistema di scarico manuale o idraulico. Ampliamento della gamma di betoniere, miscelatori a tamburo e impastatrici. Inizio della produzione di ponteggi nelle due linee: ponteggio prefabbricato a perni e ponteggio prefabbricato a boccole. Produzione di ponteggi a tubo e giunto. In questo periodo i dipendenti aumentano da 50 a 80 unità.

Anni '80

Inizio della produzione di tavole in acciaio zincato e dei relativi accessori per i ponteggi. Nuovi investimenti in impianti totalmente automatizzati per la produzione di tavole e ponteggi. Nuova linea e nuovi modelli di dumper su ruote. Nuovo modello brevettato di betoniera autocaricante. Premiazione per una fornitura governativa ad un paese del Medio Oriente di 1000 dumper su ruote, prodotti ed inviati in soli sei mesi.

Anni '90

Prima azienda in Europa a progettare e produrre dumper idrostatici. Nuova linea di dumper idrostatici con snodo centrale. Da queste macchine è derivata una linea di dumper-betoniere con pala autocaricante con portata 1 metro cubo. Introduzione di nuovi accessori e equipaggiamenti per le betoniere, come la bilancia elettronica per cemento e aggregati. Produzione di una linea di terne compatte a trasmissione idrostatica, con protezione operatore ROPS-FOPS, capace di lavorare anche off-road. Inizio della produzione dei primi modelli di mini escavatori (16/18 q). Ottenimento della Certificazione di Qualità ISO 9001 (rinnovata continuativamente fino ad oggi). In questo periodo i dipendenti passano da 90 a 120 unità.

Anni 2000

Costruzione del nuovo stabilimento per la produzione di ponteggi, accanto al precedente, così che quest'ultimo viene dedicato totalmente alla produzione di macchine. La superficie produttiva aumenta fino a 70000 mq di cui oltre 30000 mq coperti. In questo periodo la forza lavoro arriva fino alle 160 unità. Introduzione di nuovi modelli di mini escavatori (estetica, motori e altre innvoative soluzioni tecniche). Introduzione del primo escavatore giro sagoma (Zero Tail). Introduzione del primo mini escavatore su ruote dotato di braccio di scavo lungo e articolato (M-60W). Introduzione delle nuove linee e modelli di mini dumper cingolati con operatore a bordo. Introduzione di innumerevoli equipaggiamenti e accessori per rendere versatili tutte le macchine. Introduzione della nuova linea di skid steer loader su ruote e cingolati. Innovazione sui mini dumper cingolati con i nuovi sistemi di trasmissione e di raffreddamento brevettati. Introduzione di una nuova gamma completa di mini escavatori giro sagoma: M-13, M-16U, M.28U, M-38U, M-55U e M-60U. Allargamento della gamma di mini dumper cingolati con l'introduzione del modello TCH-2500 con portata fino a 2,5 ton e operatore a bordo.

Anni 2010's

Introduzione della nuova gamma di caricatori forestali: CF-80 W4 su ruote e CF-80 TK su cingoli. Queste macchine sono multifunzione cambiando l'equipaggiamento. Introduzione dell'innovativo modello di mini trattore cingolato per agevolare i lavori manuali in vigna: TR-10V Rossetto. Introduzione della nuova macchina per il lavaggio dei pannelli nei campi fotovoltaici: Roboklin 25.